Associati Fondazione Easy Care

Relazioni pubbliche e internazionali

Fondazione Easy Care sviluppa collaborazioni con altri organismi, pubblici e privati, italiani ed esteri, che operano nei settori di interesse o che ne condividono lo spirito e le finalità. In particolare, ricerca e sviluppa opportunità di co-progettazione di modelli di welfare in Italia e all’estero, curando le relazioni con partner locali ed internazionali e contribuendo a diffondere progetti e iniziative dei suoi soci membri.

Le ultime collaborazioni:

Technical Assistance for developing an Early childhood Educational Programme in the United Arab Emirates.
Fondazione Easy Care a partire dal 2014 ha contribuito ad un importante progetto internazionale ad alto valore simbolico denominato Early Childhood Educational Programme, fornendo assistenza tecnica nelle relazioni istituzionali, nello sviluppo e start up del progetto in collaborazione con il socio Fondatore Promotore Coopselios. La controparte locale è la Family Development Foundation di Abu Dhabi (UAE), organizzazione governativa il cui fine istituzionale è sostene re la centralità della famiglia all'interno della società emiratina favorendo il ruolo delle donne nella promozione del progresso socio-economico del Paese. Il progetto porterà allo sviluppo e realizzazione ad Abu Dhabi di un sistema educativo pre-scolare inclusivo, attraverso la realizzazione di un Centro di ricerca internazionale con annesso nido e scuola d'infanzia.

Le conversazioni di Easy Care

Una rassegna di appuntamenti che vogliono promuovere il confronto e il dialogo con i principali stakeholder e  la sensibilizzazione della società civile sui temi della coesione sociale, della solidarietà e del welfare.

Gli ultimi appuntamenti:

10 giugno 2017, Piazza Casotti, Reggio Emilia
Il consumo critico. Una relazione solidale tra chi acquista e chi produce
Evento nell’ambito di Social Cohesion Days

4 maggio 2017, via Antonio Gramsci 54, Reggio Emilia
Costruire opportunità / condividere strategie (Tavolo di lavoro dedicato ai soci di Easy Care e gli aderenti al network Prontoserenità)

10 maggio 2016, Fondazione Internazionale Don Luigi Di Liegro, Roma
Dialoghi e proposte sull'Indennità di Accompagnamento a partire dal lavoro di riflessione e analisi "La dote e la rete: un modello di policy per le non autosufficienze"

26 novembre 2015, Forum Risk Management in Sanità, Arezzo
“15 miliardi di Euro per l’indennità di accompagnamento: limiti ed opportunità di riforma”

5 giugno 2015, Centro Loris Malaguzzi, Reggio Emilia
“Luci e speranze di coesione sociale: politiche e azioni da Emirati Arabi Uniti, Cile, Argentina, Brasile, Sud Africa, Mozambico, Marocco”
Evento nell’ambito di Social Cohesion Days 2015

4 giugno 2015, Centro Loris Malaguzzi, Reggio Emilia
“L’economia della coesione sociale: uno spazio economico per lo sviluppo e il progresso umano”
Evento nell’ambito di Social Cohesion Days 2015

6 Ottobre 2015, Università Bocconi, Milano
“Pensa Coeso! Perché promuovere il dibattito sulla coesione sociale?”

28 novembre 2013, Forum Risk Management in Sanità, Arezzo
 “Welfare in tempi moderni: il valore del welfare occupazione in Italia”

Welfare aziendale

Fondazione Easy Care promuove i valori costitutivi dei moderni sistemi di welfare attraverso lo studio e lo sviluppo di modelli di welfare per aziende ed enti pubblici.
In qualità di partner del network BeWelfare, Fondazione Easy Care collabora alla progettazione di piani di welfare aziendale capaci di dare effettiva risposta ai bisogni assistenziali, educativi e di conciliazione tempi vita/lavoro dei dipendenti, coerentemente con risorse, etica, mission e strategie del cliente.
Nella progettazione di soluzioni per il welfare aziendale, il network BeWelfare è  in grado di fornire alle aziende competenze specifiche nella:
-    gestione di servizi alla persona, negli strumenti di sostegno al reddito e nella conciliazione tra tempo libero e di lavoro;
-    rilevazione e nel controllo della qualità dei servizi prodotti;
-    modulazione (progettazione, implementazione, comunicazione e follow up) dei servizi prodotti, al fine di ottenere un valore percepito dalle persone superiore al costo monetario dell’investimento.

Per maggiori informazioni: www.bewelfare.com



Fare Insieme

26-27 febbraio 2016 / fareinsieme.confindustria.it
Fondazione Easy Care partecipa a “Fare insieme”, evento organizzato da Confindustria. Per la prima volta in oltre cento anni di storia la più grande associazione delle imprese italiane incontra il Santo Padre.

Per ascoltare parole di speranza e rinnovare il proprio impegno nella costruzione di una società più giusta e più vicina ai bisogni dell’uomo. Fondazione Easy Care interviene e modera una delle sessioni di lavoro della prima giornata.

Genitori Connessi

Progetto pilota dal 18 febbraio 2016 al 31 marzo 2016
Il 18 febbraio sarà presentato alla cittadinanza il progetto "Genitori connessi" sulle buone pratiche per diventare genitori consapevoli in un mondo aumentato dalle tecnologie. L'appuntamento è alle ore 20.30 al Centro Internazionale Loris Malaguzzi.

L’idea di “Genitori Connessi” è stata sviluppata dal Comune di Reggio Emilia e Fondazione Easy Care, in collaborazione con Coopselios sponsor tecnico, adattando alle esigenze del territorio il progetto di formazione ideato dai professori Ferri e Moriggi e da loro già realizzato nelle città di Perugia e Pordenone.

Social Cohesion Days

04-06 Giugno 2015 / www.socialcohesiondays.com
Dal 4 al 6 Giugno 2015 si terrà a Reggio Emilia la prima edizione delle “Giornate della Coesione Sociale”

La finalità del festival è di affermare la centralità dei temi della coesione sociale per promuovere una crescita più “intelligente, equa e sostenibile”. I temi della prima edizione saranno: Occupazione, Pensioni, Inclusione sociale, Salute e Assistenza, Educazione, Famiglia. Saranno presenti diversi ospiti di grande rilievo e prestigio, tra cui Luca Vecchi, sindaco della Città di Reggio Emilia, il professor Romano Prodi, ex-Presidente della Commissione Europea, e l’economista statunitense Eric Maskin, Nobel per l’economia nel 2007.

Per Informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Luogo: Reggio Emilia

Pensa Coeso!

06 Ottobre 2015 / www.csreinnovazionesociale.it
Pensa Coeso!: perché promuovere il dibattito sulla coesione sociale? / Salone della CSR e della Innovazione Sociale IS

Cosa significa e perché è urgente parlare di coesione sociale in Italia e in Europa? Come costruire percorsi di progettazione e partnership multidisciplinari per promuovere modelli di welfare innovativi e sostenibili? E quale il ruolo dei diversi attori (policy maker, ricercatori, organizzazioni no profit, imprese, società civile)? Ne parla Fondazione Easy Care con alcune organizzazioni impegnate sul tema. L’incontro sarà l’occasione per un bilancio della prima edizione dei "Social Cohesion Days" in preparazione della prossima edizione.

Luogo: Milano, Università Bocconi

Social Cohesion Days

L’iniziativa SOCIAL COHESION DAYS, avviata nel 2014, nasce dalla volontà di innescare una riflessione congiunta e partecipata per affermare la centralità dei temi della coesione sociale, attraverso lo scambio di buone prassi e progetti innovativi, il confronto e il dialogo tra politica, ricerca e società civile.

La terza edizione del Festival si è tenuta dal 24 al 26 maggio 2018 a Reggio Emilia e ha riunito 88 relatori e quasi 4000 persone hanno partecipato, nei tre giorni, a più di 30 diversi eventi in programma. Numerosi e concreti i temi al centro del dibattito: occupazione, reddito di cittadinanza, integrazione europea, sport e inclusione sociale, salute, beni comuni e sviluppo sostenibile. Tre giornate di confronto sulla "divisione imperfetta" della ricchezza e sulla coesione sociale in Europa e in Italia, con grandi nomi dell'economia e della politica: dal premio Nobel Amartya Sen insieme a Romano Prodi, da Annachiara Cerri del Consiglio d'Europa fino alla giornalista americana Simran Sethi, inserita dall'Indipendent tra i 10 eco-eroi del pianeta.

Come nelle prime due edizioni, la comunicazione ha avuto l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della coesione sociale per il benessere collettivo: tantissimi post su Facebook, centinaia di tweets, 20 video interviste realizzate ai protagonisti del festival e visibili nell’area video del sito o sul canale di socialcohesiondays su YOUTUBE. Tra questi: Romano Prodi, Amartya Sen, Simran Sethi, Beatrice Lorenzin, Tommaso Labate, Enrico Giovannini, Lorenzo Major, Riccardo Staglianò, Cinzia Masina e tanti altri.
 
Guarda il best of dell'edizione 2018

Vuoi metterti in contatto con noi?
Scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.socialcohesiondays.com

Genitori connessi

Promuovere la conoscenza dei nuovi strumenti del web 2.0 per favorire lo sviluppo di una cittadinanza digitale consapevole, garantendo a tutti i cittadini nuove opportunità di partecipazione attraverso l’innovazione tecnologica. È questo l’obiettivo di “Genitori Connessi”, il percorso formativo destinato a genitori, operatori, e insegnanti della città di Reggio Emilia per responsabilizzarli al governo degli strumenti digitali presenti a scuola  e in casa, al fine di educare i più giovani al loro utilizzo consapevole.
L’idea di “Genitori Connessi” è stata sviluppata da  Fondazione Easy Care in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia e con il sostegno della cooperativa sociale Coopselios.

Quaderno di lavoro "La dote e la rete"

Fondazione Easy Care ha raccolto le esperienze derivanti dallo sviluppo del modello Prontoserenità® e ha maturato la consapevolezza della  necessità di analizzare e proporre soluzioni innovative in grado di affrontare i cambiamenti sociali e demografici in atto, alla luce del ridimensionamento e indebolimento della risposta dello stato sociale.
A partire dal 2015 l’attività di ricerca e studio della Fondazione è stata incentrata su quelle norme e servizi nati per affrontare determinate esigenze e che oggi sono impropriamente utilizzate per dare risposte nella maggior parte dei casi insufficienti e inappropriate.
Il quaderno di lavoro “La dote e la rete”, redatto con il Comitato Tecnico Scientifico, rappresenta quindi un percorso di riflessione di Fondazione Easy Care su alcune misure, in particolare l’indennità di Accompagnamento, che oggi assorbono larga parte delle risorse pubbliche a disposizione.
Il quaderno racchiude spunti di riflessione sulle inefficienze ed insufficienze del sistema attualmente in vigore, unitamente a una proposta di innovazione incentrata sui principi di sussidiarietà e sullo sviluppo delle potenzialità inespresse dalla integrazione pubblico-privato.